Durata del copyright

Come regola generale, la protezione del copyright dura per la vita del creatore e per altri 70 anni dopo la morte del creatore. Esistono, tuttavia, eccezioni a questa regola.

Le principali categorie in cui rientrano le opere protette da copyright sono: letterario, drammatico, musicale e artistico. (Per ulteriori informazioni su queste categorie, consultare la pagina cos'è il copyright?)

La durata della protezione del copyright per tutti i lavori in queste categorie è la vita del creatore più 70 anni. I 70 anni iniziano dalla fine dell'anno in cui è avvenuta la morte. Nel caso di un film i 70 anni iniziano dalla morte dell'ultimo regista rimasto, autore di sceneggiature e dialoghi, o compositore di qualsiasi musica originale per la colonna sonora del film.

Quando un'opera ha una comproprietà del copyright, la protezione di 70 anni inizia alla fine dell'anno in cui muore l'ultimo collaboratore sopravvissuto.

Eccezioni

  • Registrazioni sonore - 
    Attualmente, nel 2012, la durata della protezione del copyright di una registrazione audio è di 50 anni. Tuttavia, nel settembre 2011 l'Unione Europea ha approvato una direttiva che approva l'estensione della protezione del copyright della registrazione del suono a 70 anni. Questa direttiva deve essere implementata entro il 1 novembre 2013.
  • Trasmissioni - 
    La protezione del copyright per una trasmissione dura per 50 anni dalla fine dell'anno in cui è stata effettuata la trasmissione.
  • Accordi tipografici - 
    La protezione del copyright per un accordo tipografico dura 25 anni dalla fine dell'anno in cui è stata pubblicata per la prima volta.

 

Sito Web Unione

Tutti i siti web internazionali di Copyright House sono stati incorporati in CopyrightHouse.org

Utilizziamo i cookie per facilitare la navigazione sul nostro sito Web e per mantenerti connesso al momento della registrazione dei tuoi lavori. Guarda il nostro politica sulla riservatezza.
Accetta i cookie